Crea la tua ricchezza con le credenze subconscie (audiolibro mp3)...


Dall'autore di Il Segreto in pratica: trasforma parole e pensieri positivi in credenze da fare tue per sempre con tecniche mentali semplici ed efficaci.
L'audiolibro della durata di circa 6 ore complessive è suddiviso in tre parti.
La PRIMA PARTE ti offre un'introduzione su come funzionano le tecniche di allineamento, stabilizzazione e trasformazione mentale e su quali principi, scientifici, psicologici e sperimentali si basano.
La SECONDA PARTE ti propone un percorso guidato e progressivo sul tema della ricchezza. Un percorso che procede a sezioni, che inizia dalla creazione della ricchezza individuale, prosegue con la ricchezza famigliare e sociale e approda alla creazione di ricchezza planetaria e cosmica.
Ogni sezione a sua volta è suddivisa in argomenti. Ogni argomento viene introdotto da una serie di citazioni di personaggi celebri, soprattutto di figure di riferimento nel campo del pensiero positivo, della Legge di Attrazione e della Scienza della Mente.
Segue poi una riflessione sul percorso proposto con le citazioni, da cui sono tratte dieci affermazioni positive fortificanti. Così facendo tradurremo le citazioni in affermazioni concrete da trasformare in credenze subconscie da fare nostre. Come?
Con le tecniche di allineamento, stabilizzazione e trasformazione mentale che ti vengono proposte nella TERZA PARTE. Con queste tecniche potrai imprimere a livello subconscio le affermazioni positive che incontrerai nel libro (o che potrai creare autonomamente, una volta compreso il meccanismo) attivando così un concreto, autonomo e progressivo processo di trasformazione delle tue credenze subconscie.
Sono tecniche che agiscono direttamente sull'allineamento e l'integrazione tra mente conscia e mente subconscia. Sono tecniche estremamente semplici, assolutamente prive di controindicazioni, la cui efficacia sarai tu stesso a sperimentare in prima persona.
Voce Narrante: Fabio Farnè
Lo trovi su Il Giardino dei Libri, acquistalo ora a questo link.

Commenti